domenica 30 dicembre 2012

Gli episodi di Manuel - 2



Vai all'episodio n. 1.


Dal Consiglio Comunale del 18 dicembre


Preparato riassunto per QC.
Assenti giustificati Scozia e Zampieri. Si vota il verbale della seduta precedente poi si passa al punto 2) MODIFICA ALLA DISTRIBUZIONE PLANIVOLUMETRICA E MODALITÀ' ATTUATIVE DEL COMPARTO T1.
L’architetto Cannistrà illustra le modifiche che sono state apportate alle regole di attuazione di quello che viene chiamato comparto T1 e cioè del complesso residenziale che sorgerà a Colturano. Per somma semplificazione anche l’architetto usa questa suddivisone:
Ambito A) area Guzzeloni1- a Nord di Colturano
Ambito B) area Pio Albergo Trivulzio – in centro Colturano
Ambito C) area Guzzeloni 2 – a Sud di Colturano (tra rotatoria e trattoria Pesa più o meno. Ho ricavato da Google l’immagine qui sotto, giusto per visualizzare le tre aree).

Vista la crisi nel settore edilizio l’operatore unico, che in un primo momento sembrava disposto all’acquisizione dell’intero comparto, ha desistito dall’operazione e quindi si è pensato che il rimodellamento su tre ambiti distinti possa essere più appetibile per il mercato immobiliare. Il comparto A è destinato a edilizia legge 167 (circa 10 lotti)e prevede abitazioni di due piani massimi in altezza. L’ambito B edilizia residenziale con abitazioni a tre piani massimo, e l’ambito C, un intervento di edilizia commerciale su area non molto estesa. Il bando di gara per partirà già nel 2013 per l'ambito A. Approvato all’unanimità
Punto 3) ADOZIONE PIANO GOVERNO DEL TERRITORIO E PIANI DI SETTORE CORRELATI. Sono presenti i tecnici che hanno redatto il PGT già presentato ai cittadini in due assemblee pubbliche. L’architetto Maffioletti illustra le linee guida che hanno dettato la strategia per unire i tre ambiti del paese  (Balbiano, zona Comune e Colturano) inserito per l’82% del suo territorio nel parco Agricolo Sud Milano e che vedrà nei prossimi anni crescere i suoi residenti a circa  3000 persone. L’architetto Maffioletti cita questa frase: “L’urbanistica è politica tecnicamente assistita” (frase che in rete si trova associata al nome dell’urbanista Francesco Indovina che appunto sottolinea come le scelte politiche di una amministrazione sono le fondamenta di ogni piano urbanistico). Il PGT vedrà una fase di partenza a breve termine ed una a lungo termine: guardare lontano per costruire un’immagine per il futuro. Si rimarca ancora il fatto della divisione delle tre comunità e dell’obbiettivo posto dall’amministrazione di ricompattarle. La possibilità di unite Balbiano all’abitato di via Verdi è dato dalle opere compensative della TEM (opere molto ben difese e sostenute anche dalla Prov. di Milano). Una seconda fase vedrà unire la zona del Comune con l’abitato di Colturano in un disegno più ampio che vedrà “cucire” i tre nuclei attraverso la riqualificazione dell’Addetta che fungerà da connessione tra le comunità con la creazione del Parco dell’Addetta. “We have a dream”, è stato il motto che, scherzando, dice l’architetto Maffioletti, si sono dati i tecnici nel progettare il PGT.
Per il consigliere Barbato il piano è un’utopia ma “non mi sento di votare contro. Se solo si realizzasse il 30% di quello che c’è nel piano, sarebbe un successo”.  Approvato all’unanimità.
Punto 4) ATTO DI INDIRIZZO PER L'ESERCIZIO IN FORMA ASSOCIATA DELLE FUNZIONI FONDAMENTALI TRA I COMUNI DI COLTURANO, DRESANO E VIZZOLO PREDABISSI. La spending review impone ai comuni al di sotto dei 5000 abitanti di riorganizzarsi,  accorpando i servizi per limitare le spese. Si inizia associando tre funzioni entro fine febbraio (catasto, protezione civile e politiche sociali) e via via tutte le altre 6 entro la fine del 2013. Il Sindaco afferma che non sono scelte facili perché vedono coinvolte persone: 21 a Vizzolo, 9 a Colturano e 12 a Dresano.  Nel suo intervento la vicesindaco Dosi dice : “E’ il secondo sogno che presentiamo questa sera: l’unione dei piccoli comuni per rilanciare la presenza di servizi ed anche per rilanciarli. Questa opportunità di unione comunale può essere una risorsa per avere un “peso politico” maggiore in Regione o in Provincia. Non vogliamo che si creino disservizi e non ci saranno dislocazioni di uffici. Approvato all’unanimità.

giovedì 13 dicembre 2012

Ci siamo tutti?

Ecco che tanti messaggi cominciano ad arrivare. Mi piace ricordarvi tutti e racchiudervi in un grande abbraccio. A volte per colpa dell'età, la mia, i nomi ed i visi per qualche attimo vanno in stanby ma poi tutto si riaccende e siete chiari e limpidi come ai bei tempi.
AUGURI A TUTTI VOI CHE MI AVETE PERMESSO DI CONDIVIDERE  UN TRATTO DI STRADA. Vi abbraccio forte.
(Sono rimasta affezionata a questa foto che racchiude nella sua semplicità lo spirito che ci fa radunare tutti gli anni, seppur virtualmente,  da tutti gli angoli del mondo).