martedì 24 gennaio 2012

Ritrovata la bici

E' tornata a casa. Malconcia ma è tornata. L'hanno ritrovata sulla strada sterrata dietro a via Madre Teresa, quella che arriva a Dresano, perciò a poca distanza da dove è stata presa. Una persona del paese l'ha portata a casa sua e stamattina l'abbiamo ripresa. E' tutta massacrata come se avessero voluto infierire su di lei. "Come se"...hanno infierito e basta. Un dispetto, cos'altro può essere? una bravata cretina. Ok è a casa.
Comunque ieri avevo segnalato il furto al comando della Polizia Locale e mi hanno detto che vanno sempre fatte le segnalazioni perchè può succedere (come un mese fa) che ritrovino un furgone pieno di bici rubate e se hanno segnalazioni possono prendere contatti. E' salito adesso mio marito dalla cantina e quasi quasi litighiamo. Lui continua a sostenere che era nel fosso perchè ci sono caduti scappando, quasi escludendo del tutto il dispetto volontario. Ma su quella strada non si può cadere! Il colpo al carter è stato inferto con qualcosa di pesante, i tappini delle ruote mancano, i fanalini sono rotti sia davanti che dietro, il sopra del campanello sparito. Come dice lui quando io non sento: "Purtroppo lei (io) ha sempre ragione".

Nessun commento:

Posta un commento