giovedì 10 febbraio 2011

Tutti insieme, tutti uguali

Ecco il piccolo Mohammed (piccolo...insomma, mica tanto). Stamattina aveva il primo controllo dopo la nascita.  Mentre aspettavamo di essere chiamati ho pensato che i bambini intorno a noi erano proprio lo specchio del nostro  tempo: Italia, Marocco, India, Africa, Romania. Tutti insieme. Tutti uguali.

Nessun commento:

Posta un commento