domenica 25 aprile 2010

Fine settimana pieno di emozioni

Ecco la locandina della mostra che si sta tenendo a Palazzo Reale e che durerà fino al 5 settembre. Ci sono stata giovedi scorso. Molto bella e paricolare nel suo allestimento che ad un certo punto fa restare a bocca aperta quando ci si trova nella sala con i 9 guerrieri in terracotta del fantastico esercito dell'impero Qin. In questa mostra sono messi in parallelo gli imperi romano e cinese che non hanno mai avuto rapporti diretti ma che si sono evoluti, sotto molti punti di vista, quasi in modo parallelo. Sono dunque accostati i due più importanti imperi della storia e cioè l'impero Romano e le dinastie cinesi Qin e Han in un arco temporale cha va dal II secolo a.C. al IV sec d.C. Da non perdere.
Per saperne di più : qui, qui, e qui.


Ieri giornata a Torino per l'esposizione della Sacra Sindone. Nel 1978 non ero sopravvissuta a più di due ore di coda, in una giornata caldissima di settembre; ieri finalmente questo incontro con il lino sacro. L'emozione è stata forte; quando sei lì davanti alla teca qualsiasi pensiero si azzera e ti sembra davvero di essere davanti a Lui. Se è davvero la fede che porta a credere che questo lino sia il sudario di Cristo, ieri c'erano tanti fedeli e tanti si susseguiranno in questi giorni. Si è discusso, si discute e si discuterà di questa immagine misteriosa. Ripeto, l'emozione e la commozione sono davvero palpabili. Il resto della giornata non ha lasciato molto per visitare la città: pranzo e un giro in centro. Paolo ci ha fatto da cicerone portandoci a visitare la chiesa di s.Cristina, piazza S.Carlo, Palazzo Madama, la chiesa di s.Lorenzo. Alle 18.30 eravamo a casa. Sto mettendo insieme le foto per la QC.
Ieri sera poi, tanto per completare la giornata iniziata alle 5, c'è stata l'ultima serata di teatro che devo dire meritava davvero un "tutto esaurito". Abbiamo riso tanto ma del resto la Compagnia di san Gualtero è sempre stata all'altezza delle aspettative. Il protagonista è una sagoma, una vera macchietta e qualsiasi parte faccia riesce sempre a caratterizzarla con il suo tocco personale. Stessa cosa per la protagonista femminile. Peccato ma proprio peccato che ci fosse poca gente. Gli applausi sono comunque stati molti ed anche a scena aperta. Bravi, bravi, bravi.

...e domani si ricomincia a tempo pieno con il piccolo...

Nessun commento:

Posta un commento