martedì 23 marzo 2010

Ah, gli occhi!

Stamattina sono entrata in un negozio di Melegnano dove non ero mai stata e non avevo nemmeno messo in conto d'andare oggi. La signora mi dice subito: “Io la conosco”. Non so dove pescare nel passato ma proprio non mi viene in mente niente. Provo, scelgo, ma la signora non molla e mi fa il terzo grado: dove abita? dove lavorava?, dove ha studiato? "Io ho fatto le medie qui a Melegnano", dice. "Anche io", dico. "Ero con Anna B. e Tiziana S. e Luisella C……io mi chiamo Liliana A….. " La lampadina si accende e come in un lampo la rivedo, lì sulla fotografia! Rimango stupita per come abbia potuto riconoscermi. Mi ha detto che sapeva di aver già visto i miei occhi . “Tutti invecchiamo ma gli occhi rimangono gli stessi”. Un po’ questa cosa mi ha fatto piacere, io vedo solo le rughe che avanzano, qualcuno si ricorda dei miei occhi, sorprendente. Mi ricordo di lei, non stava zitta un momento, era brava e sempre in competizione con le altre due, tre più brave della classe. Io navigavo nella mediocrità, odiavo la matematica e i congiuntivi erano la mia bestia nera da sconfiggere (duri a morire ma li ho fatti fuori alle superiori), ero timidissima e le interrogazioni le subivo come una tortura.

Liliana nella foto qui sopra Liliana è la terza da sinistra, in prima fila. Vicino a lei c’è seduta la nostra insegnante di educazione fisica (non ci si crederà ma era Tiziana Maiolo) e subito dopo c’è la mitica professoressa Itala Petrogalli a cui ho giù dedicato un post. In questa foto non c’ero, perciò ne metto un’altra qui sotto dove mi si vede reggere la lavagnatta con la scritta IO che non è io ma Prima O.
Ciao ragazze-con-le-rughe ma dagli occhi identici.

1 commento:

  1. sei anche l'unica che sorride per questo i tuoi occhi non invecchiano chi ama ed ha gioia non invecchia mai!!

    RispondiElimina