domenica 10 gennaio 2010

Possono sempre servire


Alcune notizie utili dal nostro giornalino parrocchiale:

REGIONE LOMBARDIA – Contributi cure ortodontiche

La Regione Lombardia, per favorire le famiglie a basso reddito e facilitare l'accesso ai servizi sanitari metterà a disposizione, a partire dal mese di gennaio 2010, fondi per sostenere economicamente le famiglie con figli di età compresa tra 10 e 16 anni bisognosi di cure preventive di tipo ortodontico, contribuendo a coprire con 700 euro i costi degli apparecchi fissi e mobili; in più, verranno finanziati con 45 milioni di euro progetti delle Asl per incrementare l'offerta di prestazioni e ridurre ulteriormente i tempi d'attesa.

APPARECCHI ORTODONTICI - Per accedere a questi contributi gli adolescenti beneficiari dovranno:
- essere assistiti del Servizio Sanitario Regionale lombardo ed essere residenti da almeno 3 anni in Lombardia;
- avere un indice di necessità di trattamento ortodontico (IONT) di grado 4 o 5 (difetto di allineamento tra i denti superiori e quelli inferiori con masticazione scorretta e conseguenti implicazioni negative sulla articolazione della mandibola e più complessivamente sulla postura);
- far parte di una famiglia in classe ISEE < 18.000 (ad esempio, famiglie di 4 persone con reddito lordo di 50.000 euro e casa di proprietà);
- usufruire del servizio presso una delle 263 strutture pubbliche e private che in regione sono accreditate ed a contratto per la branca specialistica in odontoiatria;
- produrre secondo le modalità di legge la giustificazione dei costi sostenuti.

REGIONE LOMBARDIA- Esenzioni spesa prestazioni specialistiche ambulatoriali e farmaceutiche per famiglie in difficoltà economica per sostenere l'economia regionale ed i cittadini per cui sono insorte delle difficoltà economiche, a decorrere dal 1° gennaio 2010 fino ad almeno il 31 dicembre 2010:
- sono inseriti tra gli esenti per le prestazioni di specialistica ambulatoriale i cittadini in cassintegrazione straordinaria ed i familiari a carico;
- i cittadini in cassintegrazione straordinaria, i lavoratori in mobilità ed i disoccupati iscritti agli elenchi anagrafici dei centri per l'impiego ed i familiari a loro carico possono godere del diritto all'esenzione a prescindere dal reddito.
DRG n. 1804 del 16/12/2009

PRESTITI ALLE FAMIGLIE PER I NUOVI NATI
DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 10 settembre 2009
Tutte le famiglie che hanno un bambino nato o adottato nel 2009, 2010 e 2011 potranno chiedere un prestito garantito di € 5.000 a tassi agevolati (si parla del 4%). Le risorse finanziarie stanziate sono circa 85 milioni di euro per il triennio; il decreto definisce le modalità per richiedere il prestito e attivare il Fondo di garanzia. L'accesso al fondo prescinde dalla situazione reddituale del nucleo familiare e permetterà, a chiunque abbia la potestà o l'affido condiviso, di richiedere un finanziamento di 5.000 euro, a tasso fisso, rimborsabile in 5 anni.

CONSIGLIO DEI MINISTRI – Buoni-Vacanze-Italia
Dal 20 gennaio 2010 è possibile prenotare i buoni vacanza che saranno validi fino al 30 giugno 2010.
E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 25 novembre scorso il decreto del Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo che stabilisce le modalità operative del programma buoni vacanza.

RIDUZIONE DEL 50% DEL CANONE TELECOM
Per poter usufruire dell'agevolazione è necessario che siano soddisfatti contemporaneamente il sottostante requisito economico ed almeno uno dei sottostanti requisiti sociali:
− requisito economico: disporre di un valore dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (indicatore ISEE) relativo al nucleo familiare di appartenenza non superiore a 6.713,94 Euro annui. L'Attestato ISEE, contenente il valore dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente, deve essere richiesto, attraverso la presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica, presso i centri di assistenza fiscale (C.A.F.) o i Comuni oppure le sedi territoriali dell'I.N.P.S.
− requisito sociale: appartenere ad un nucleo familiare all'interno del quale vi sia una persona titolare di pensione di invalidità civile o di pensione sociale, oppure vi sia un anziano al di sopra dei 75 anni di età, oppure vi sia il capofamiglia disoccupato.
L’esenzione totale dal canone è prevista solo se nel nucleo familiare vi è un soggetto sordo.
Navigazione internet gratuita per almeno 90 ore solo per i nuclei familiari dove sia presente una persona cieca totale.
http://www.187.alice.it/cda187/c/showfile/2209.pdf - Informazioni e compilazione moduli presso CAF.

Si ricorda che l’INDICATORE ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) non è il reddito annuo percepito ma un valore che sintetizza la situazione economica delle famiglie. Il reddito familiare è messo a confronto con i componenti del nucleo familiare, presenza di disabili, eventuale mutuo, affitto ecc. ecc. E’ sempre bene quindi far calcolare ad un CAF quale è la reale situazione economica familiare. Il servizio è gratuito. E’ possibile richiedere il modello ISEE anche presso gli Uffici Comunali (rivolgersi alla dottoressa Amalia Campanaro).

Nessun commento:

Posta un commento