lunedì 31 marzo 2008

Circolare Agenzia delle Entrate


Meno male che si sono espressi! E' possibile trovare qui la circolare che mette chiarezza sugli scontrini fiscali relativi all'acquisto di medicinali effettuati nel secondo semestre del 2007. Ma le farmacie non dovevano già essere in grado da tempo di emettere un docuembtro fiscale valido? Va bene l'assenza del CF ma la natura, quantità e qualitò dei farmaci, è da tempo che viene riportata sugli scontrini. Avrebbero dovuto invece chiarire come ci si comporta per gli scontrini fiscali relativi ai ticket dei medicinali. Per poterli detrarre occorre la copia della ricetta medica (quella rosa per intenderci). Almeno dal 2008 che senso ha fotocopiarla quando il farmacista, al quale devi dare la tua tessera regionale per far mettere il CF sullo scontrino, ti emette un documento che "dice tutto"?.Perchè devo fare ANCHE la fotocopia della ricetta? Santa pazienza!
Oggi in Comune ho trovato i moduli gratuiti del 730 e mi sono messa a leggere le istruzioni e ad ordinare le scartoffie.
Tutti gli anni le pagine delle istruzioni aumentano e c'è sempre il cavillino che ti fa perdere tempo. Una cosa che mi fa sempre sorridere quando vado a consegnare il 73 al CAAf è questa: tu hai fatto il tuo bel 730 dove indichi tutti i tuoi dati, redditi compresi, lì alla luce del sole, a disposizione di tutti ...mA devi mettere in una BUSTA CHIUSA, SIGILLATA, la tua scelta dell'8 e del 5 per mille, come se fosse un segreto di stato. E sai cosa fa l'addetto del CAAF appena prende in mano la tua "brutta copia del 730"? Ti straccia in faccia la busta e la butta nel cestino.
Già che ci siamo vi dò un suggerimento: non sapete a chi devolvere il 5 per mille o per pigrizia non ci avete mai pensato? Firmate per L'ISTITUTO SACRA FAMIGLIA di Cesano Boscone (MI), farete solo del bene. Ecco come fare:

Nei modelli che l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione del contribuente per la dichiarazione dei redditi (modello integrativo CUD 2008, modello 730/1-bis redditi 2007, modello Unico persone fisiche 2008), è prevista una sezione integrativa nella quale è possibile esercitare l’opzione del 5 x 1000.
Il contribuente, per esercitare appunto tale opzione, deve mettere la propria firma nella prima casella in alto a sinistra destinata alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale. Poi, il contribuente dovrà scrivere il codice fiscale della Fondazione Istituto Sacra Famiglia Onlus: 03034530158.
GRAZIE

sabato 15 marzo 2008

venerdì 14 marzo 2008

Ho pranzato alla marocchina

Oggi Hassane mi ha portato un piatto di cuscus di verdure e ceci. Non ho mangiato la carne perchè oggi è venerdi di quaresima,(l'assaggerò domani) ma devo dire che mi è piaciuto. Ha detto che non è buonissimo come quello che fa Souad ma può andare.
Ecco il "piattino" che secondo lui corrisponde ad una porzione!

giovedì 13 marzo 2008

lunedì 10 marzo 2008

Giochi all'oratorio

Paolo mi ha mandato le foto del "GRESTINO". Eccole:

 Filmato Grestino

domenica 9 marzo 2008

Buon compleanno a me!

Buongiorno e buon compleanno a me. E' proprio una bella giornata cominciata con una notizia che aspettavamo con ansia(la pioggerella non intacca il buonumore). Non posso dire a tutti di cosa si tratta ma vi faccio partecipi del sollievo provato. Per festeggiare mi sono regalata una sfornata dei miei dolci preferiti, i mitici fagottini di mela. Non esiste cosa più semplice da fare (soprattutto per una imbranata come me) ma quando li presento si sentono tanti...mmmh, che buoni, li hai fatti tu?...complimenti. Nel pomeriggio vi posto la foto-ricetta, adesso devo andare a lavare i piatti, non prima di indicare il bel lavoro fatto da Luciano sulla storia del "Branco" e già che ci siete gurdate la sezione "Storia locale" e ImmaginiAmo Colturano"
A dopo..

................... ore 17,15
Eccomi con la ricetta dei
FAGOTTINI DI MELA
Ingredienti: confezione di pasta sfoglia pronta all'uso (per 6/7 porzioni)
3 belle mele, zucchero, cannella, chiodi di garofano, uvetta, pinoli, 1 tuorlo d'uovo.
Accendete il forno a 180/190 gradi.
Tagliate a fette le mele e riducete le fette a tocchetti non troppo piccoli.
Stendete un pochino la pasta sfoglia e con un coltello tagliarla in 6 parti.
Su ogni parte mettere un po' di mela, 1 o 2 capocchie di chiodo di garofano tritato con i polpastrelli, un pochino di tutti gli ingredienti. Fate a piacere, a me non piacciono molto dolci. Raccogliuete gli angoli del vostro fagottino e posatelo sulla yeglia che avrete ricoperto con la carta-forno. Quando tutto è pronto spennellate i fagotti con un tuorlo d'uovo diluito con un goccio di latte e spolverizzateli di zucchero semolato. Avrete questo risultato:

Lasciateli nel forno per 20/30 minuti. Regolatevi con il colore, devono prendere un bel colore marroncino senza bruciare. Aspettate che si raffreddino e spolverizzateli di zucchero al velo.
Eccoli qui sotto pronti da "pappare". Senza niente togliere allo strudel altoatesino, a me piacciono molto di più questi. Sono svelti da preparare anche per un invito dell'ultimo momento.

venerdì 7 marzo 2008

Quarta Campana marzo

Ma sì, proviamo anche ISSUU . Cliccare per ingrandire le pagine. Se volete visionare il giornalino sul nostro sito cliccate qui.