mercoledì 28 maggio 2008

ICI 2008 - Colturano (continua)

E' uscito sulla G.U. di oggi il testo del DL che riguarda anche l'esenzione ICI sulla prima casa.
Sul sito del Sole24ore c'è una interessante annotazione che riguarderebbe le abitazioni in comodato.
"L'esenzione si applica anche alle abitazioni che il Comune ha assimilato a quelle principali: a) in base all'articolo 3, comma 56, della legge 662/1996 che permette di assimilare all'abitazione principale l'unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto, da anziani o disabili che acquisiscano la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che l'abitazione non risulti locata; b) in base all'articolo 59, comma 1, lettera e) del Dlgs 446/1997 che attribuisce agli enti locali la possibilità di assimilare all'abitazione principale quelle concesse in uso gratuito a parenti in linea retta o collaterale, stabilendo il grado di parentela. Se il Comune effettua questa assimilazione per gli anni successivi all'entrata in vigore del decreto legge fiscale le unità immobiliari non potrannio godere dell'esenzione, ma solo dell'aliquota agevolata deliberata e della detrazione di base che il comune potrebbe elevare fino alla concorrenza dell'imposta dovuta."
Visto che il nostro comune ha già deliberato in questo senso, ci sarebbe un ulteriore risparmio per chi ha un immobile dato in comodato gratuito a parenti.

Nessun commento:

Posta un commento