mercoledì 13 febbraio 2008

730..anziani e disabili

Se nel 2007 si sono sostenute spese per ricovero in case di riposo o in istituti a lunga degenza si possono portare in detrazione le spese sostenute per il pagamento della retta inserite nella fattura come "spese mediche"(Rigo E1) . Se l'anziano o disabile fruisce dell’assegno di accompagnamento (Si rimanda alle istruzioni del 730/2008 – Rigo E26) le spese diventano deducibili e vanno inserite nel rigo E26 . Le case di riposo o gli istituti di lunga degenza rilasciano, ai fini della dichiarazione dei redditi, un certificazione simile a quella che riporto più sotto (questa è quella della mia mamma- ho tolto ogni riferimento personale ma la sostanza rimane) dove sono evidenziate le spese per PRESTAZIONI SANITARIE che vanno inserite nel 730. Nel caso della mia mamma, che non fruiva di assegno di accompagnamento e non era ancora stata riconosciuta invalida, abbiamo applicato la detraibilità del 19% delle spese mediche sostenute.


Se un anziano non è obbligato o non ha mai fatto una dichiarazione, è bene che qualche familiare si incarichi di considerare questa opportunità. Fare il 730 è molto più semplice di quello che possa sembrare, basta il CUD e se non si hanno redditi di fabbricati è un gioco da ragazzi. Rimane l’aiuto di un CAAF, qualche amico o…..scrivetemi che vi aiuto!

Aggiornamento del 28/4/2009
Chi paga la retta per un familiare non autosufficiete e NON a carico, può inserire quanto dovuto nel rigo E26 . Vedi qui e qui.

Nessun commento:

Posta un commento