martedì 22 gennaio 2008

Scontrino fiscale "parlante"

Da "Ilsole24ore" un articolo da imparare a memoria.
RICORDATEVI DI PORTARE SEMPRE CON VOI LA TESSERA SANITARIA ELETTRONICA. Ho fatto la fotocopia delle tessere sanitarie mia e di tutti i familiari che di solito mi chiedono di fare acquisti in farmacia per poter fare mettere il C.F. sullo scontrino, altrimenti NON E' PIU' POSSIBILE DETRARLI DAL 730 O UNICO.
FATE LA FOTOCOPIA ANCHE DEL RETRO TESSERA DOVE C'E' IL CODICE A BARRE perchè in farmacia usano il lettore ottico (non so se è previsto che il farmacista digiti il CF)


Ancora qualcuno non è a conoscenza della novità. Ma anche per chi è informato, lo "scontrino parlante" in farmacia presenta ancora qualche lato oscuro. Serve sempre? Quando va chiesto? Come si utilizzerà? Qualche chiarimento, a tre settimane del debutto, può essere ancora utile.

L'obiettivo
Lo scontrino parlante è un documento contabile che evidenzia la natura (basta l'indicazione generica di "farmaco" o "medicinale"), la qualità (va riportata la specificazione del tipo di farmaco), la quantità e il prezzo dei prodotti acquistati, nonché il codice fiscale del destinatario. Serve al contribuente che vorrà beneficiare, nella dichiarazione dei redditi, della detrazione delle spese mediche sostenute (articolo 15, comma 1, lettera c) del Dpr 917 del 1986).
L'introduzione del nuovo sistema di contabilizzazione ha come obiettivo principale quello di imputare senza margini di dubbio l'acquisto, e quindi l'utilizzo, di un medicinale a chi intende detrarlo nella dichiarazione dei redditi. Ne consegue che la detrazione d'imposta del 19% sulla spesa sanitaria totale eccedente la franchigia di 129,11 euro è subordinata alla prova dell'effettivo acquisto del prodotto che ha diritto alla detrazione d'imposta.
Alla cassa
Tutti coloro che intendano utilizzare lo "scontrino parlante" per usufruire del beneficio fiscale della detrazione dovranno ricordarsi di portare con sé il proprio codice fiscale o la propria tessera sanitaria (che contiene il codice fiscale sia in formato alfanumerico sia in formato "codice a barre" e sostituisce il tesserino plastificato di codice fiscale) oppure quella della persona che utilizzerà il medicinale o altro prodotto.
Chi avesse smarrito questi tesserini potrà chiederne il duplicato a un qualunque Ufficio locale dell'agenzia delle Entrate collegandosi al sito internet www.agenziaentrate.it (alla voce Servizi "codice fiscale e tessera sanitaria") o chiamando il servizio automatico d'informazioni (tel. 848.800.333).
È consigliabile che il cliente chieda lo "scontrino parlante" prima della sua emissione e prima di effettuare il pagamento in modo tale da rendere più rapida e sicura l'apposizione dei dati utili ai fini fiscali.
I prodotti interessati
Ma quali sono i prodotti farmaceutici che danno diritto alla detrazione d'imposta?
Ebbene si sappia che sono detraibili tutti i medicinali, sia quelli con obbligo di prescrizione medica sia quelli senza obbligo (i cosiddetti "medicinali da banco", inseriti nella classe C e quindi totalmente a carico dei cittadini). Ma ci sono anche altri prodotti detraibili, ossia:
a) i prodotti omeopatici (in quanto sono stati equiparati ai medicinali, ai sensi dell'articolo 1, Dlgs 178/1981, dalla Direzione generale del ministero della Sanità);
b) i prodotti integratori alimentari (purché prescritti da un medico specialista a scopo curativo);
c) gli occhiali da vista e i liquidi per lenti;
d) le attrezzature sanitarie (macchine per aerosol o per la misurazione della pressione sanguigna, aghi, siringhe, eccetera);
e) i medicinali per la cura di animali legalmente detenuti a scopo di compagnia o per pratica sportiva (tale spesa confluisce nella voce "spese veterinarie" che beneficiano della detrazione del 19% sulla parte eccedente i 129,11 nel limite massimo di 387,34 euro);
f) talune specialità farmaceutiche o mezzi ausiliari di un organo carente o menomato nella sua funzionalità (sono elencati nel decreto 332 del 27 agosto 1999 emanato dal ministero della Sanità: ad esempio i pannoloni per incontinenti).

Nessun commento:

Posta un commento